AMP GIA’ SALVA. IN A2 ANCHE LA PROSSIMA STAGIONE

ampseriea2ok

La Motonautica Pavia aveva come obiettivo la permanenza in serie A2 maschile e l’ha raggiunto chiudendo i conti al termine del primo turno dei play out. Sui campi di casa non c’è stata storia per l’Amp che ha nettamente superato per 4-0 i pugliesi del Circolo Tennis Galatina. Match che si è concluso in fretta e solo dopo la disputa dei quattro singolari tutti vinti dai giocatori di casa. I primi due punti, in ordine di tempo, sono stati conquistati da Alberto Comasco che in due partite e con un netto doppio 6-1 ha regolato in una partita senza storia Filippo Stasi, e da Federico Chiesa che dopo aver perso il primo set per 6-4, si è imposto nei due successivi su Antonio Montinaro con i parziali di 6-2, 6-3. A chiudere i conti ci hanno pensato poi, i numeri uno e due della squadra della Motonautica. Il cecoslovacco Jan Hernych, lo straniero dell’Amp, ha lasciato solo tre giochi (6-3, 6-0) a Pierdanio Lo Priore. Riccardo Maiga ha completato il <poker> vincente della squadra pavese regolando, per 6-2, 6-3, Alberto Giannini. La squadra pavese che oltre ai quattro vincitori in singolare era composta in questa stagione da Uros Vico, Mattia Livraghi, Giorgio De Rossi, Rodolfo Craviotto e Matteo Dallera. Per l’Amp una conferma quindi in A2 più che meritata.